Passano gli anni… (Nepal – Puntata 9)

Dopo più di due mesi insieme ai bimbi dell’orfanotrofio giunge il momento di partire. Quante lacrime, da parte di tutti. È difficile partire, sapendo che passeranno anni prima che li rivedremo. Tanti abbracci, tante lacrime, tante promesse… e partiamo 😢 Stiamo parlando di undici anni fa. Non c’erano gli smartphone, Facebook era sconosciuto, whatsapp e simili erano una fantasia… gli unici metodi per comunicare erano le email e Skype. Sangye, il monaco che gestiva l’orfanotrofio aveva un’email e ogni tanto ci inviava un messaggio. Ma nelle email c’erano sempre pochissime informazioni sui bambini. Erano sempre e solo richieste di soldi…

Continua a Leggere

Ma cosa cavolo c’è da ridere? 😱( Nepal – Puntata 8)

Narrando delle fatiche fatte per mandare i bambini a scuola mi è tornato alla mente un episodio che ha del surreale e che devo raccontarvi 😔 Le divise scolastiche dei bambini prevedono una felpa in lana con cucito il logo della scuola. Ordiniamo quindi dieci maglie, con relative taglie adatte ai bambini. Dopo varie settimane il sarto non ha ancora concluso il lavoro, e mancano pochi giorni all’inizio della scuola. Cominciamo a temere che non faccia in tempo a realizzare i prodotti. Ma ogni volta che passiamo per chiedere notizie sull’avanzamento dei lavori riceviamo un semplice sorriso e un “No…

Continua a Leggere

Tutti a scuola !!! (Nepal – Puntata 7)

La parte più complessa dei mesi vissuti all’orfanotrofio riguarda sicuramente la logistica e le trattative per riuscire a mandare i bambini a scuola. Chiedere sconti e trattare sul prezzo è una cosa normale in Asia, ma immaginate la nostra sorpresa nello scoprire che anche la retta scolastica è soggetta a trattative 😐 Identificata la scuola, Marco ha trattato fino all’ultima goccia di sudore per ottenere sconti per l’iscrizione e risparmiare il più possibile. Giornate intere in giro per negozi alla ricerca di scarpe, divise scolastiche, zainetti, libri, borracce e contenitori per il pranzo, spazzolini da denti, fazzoletti, mutande,… trattando e…

Continua a Leggere

Natale all’orfanotrofio (Nepal – Puntata 6)

Il Nepal è un paese buddista, ma Natale è Natale, anche lì. Certo, non ha la connotazione religiosa che può avere per noi; per loro è semplicemente la festa di Babbo Natale… che porta i doni 😊 Del resto questo è il messaggio che trasmettono film e tv. Abbiamo cercato di spiegare loro cos’è realmente il Natale e perché venga festeggiato nei paesi cristiani. Onestamente non so quanto abbiano capito 😂 La vigilia di Natale abbiamo chiesto a tutti i bimbi di fare un disegno, e abbiamo ottenuto dieci fogli con disegnato Babbo Natale 🎅 E la mattina… a sorpresa…

Continua a Leggere

Vita con i bambini (Nepal – Puntata 5)

Ci affezioniamo rapidamente a tutti loro. A Babita, Nima, Pemba, Birman, Bikram,… I più piccoli hanno un bisogno disperato di affetto e coccole. Non perdono occasione per sedersi in braccio e farsi coccolare. Ma i legami più stretti nascono con i bambini più grandicelli, sui 7/9 anni, perché parlando un po’ di inglese riusciamo a comunicare. Ci sono tanti piccoli ricordi di quelle giornate, dettagli che sono rimasti impressi nella mente. È quasi assurdo pensare che la prima cosa che mi viene in mente è il naso sgocciolante dei bambini 😂 Quel “moccolo” costante, da umido a secco, e le…

Continua a Leggere

All’orfanotrofio in Kathmandu (Nepal – Puntata 4)

Quando ci rivededono, riconoscendoci, i bambini sono molto più espansivi e allegri. Babita, una ragazzina di dodici anni, la più grande del gruppo, parla inglese, e ci presenta i più piccoli: Nina, Pemba, Bikram, Pasang, Birman… Ci racconta che quasi tutti quei bambini arrivano dal villaggio nativo di Sangye. Alcuni orfani, altri da famiglie troppi disagiate per crescerli. E così Sangye e la sorella Urmilla si occupano di loro, grazie alle donazioni che Sangye raccoglie parlando di loro con i turisti. In attesa di riuscire, un po’ al giorno, a prelevare tutti i 1.300 euro da consegnare, passiamo le giornate…

Continua a Leggere

Verso il Tserko- Ri (Nepal – Puntata 3)

Da Kyanjin Gompa, accompagnati da Jhandun, facciamo una delle escursioni più belle del nostro soggiorno in Nepal: la salita al Tserko- Ri, a 5.033 metri. È una salita impegnativa, e gli ultimi metri troviamo neve e ghiaccio. Non abbiamo né ramponi né bastoncini; e percepiamo che l’aria è rarefatta. A tutto questo si aggiunge un vento fortissimo. Per fortuna in alcuni tratti la nostra guida mi aiuta a non scivolare e mi sostiene. È faticoso. Si fa fatica a respirare e il cuore pompa velocissimo. Ma quando arriviamo in vetta… non so nemmeno come descriverlo… Sono trascorsi undici anni ma…

Continua a Leggere

Langtang Trekking (Nepal – Puntata 2)

Partiamo di prima mattina in autobus, per raggiungere il piccolo villaggio da cui inizia il sentiero verso Langtang. Sono solamente un centinaio di chilometri. Quanto potrà volerci? Tre ore? Quattro ore? Poveri illusi 😱 Il bus si ferma ad ogni conglomerato di case. Scarica dal tetto pacchi e sacchi, e ricarica qualcos’altro. Dopo un paio d’ore ci si ferma in un villaggio per una pausa pipì, e poco dopo ci fermiamo nuovamente per la pausa pranzo. E tra una fermata e l’altra ci muoviamo ad una velocità probabilmente inferiore ai dieci chilimetri l’ora 😱 Finché, nel mezzo delle montagne, su…

Continua a Leggere

Un salto nel passato… (Nepal – Puntata 1)

Chi ci conosce da molti anni ricorda che, prima di essere conosciuti come “2 Cuori in Cammino”, per anni abbiamo bloggato e pubblicato foto di viaggio su “Backpackers-Around” (sito ora offline) quando ancora i blogger erano pochissimi, facebook era quasi sconosciuto, Airbnb non esisteva… e si viaggiava con la Lonely Planet di carta nello zaino. Chi ha seguito quelle nostre avventure ricorderà le nostre giornate ed esperienze in Nepal dove, oltre al trekking, abbiamo dedicato mesi ad aiutare i bimbi di un orfanotrofio di Kathmandu. E settimana scorsa… dopo 10 anni… siamo riusciti ad avere notizie di quei “bambini”, che…

Continua a Leggere