Natale all’orfanotrofio (Nepal – Puntata 6)

Il Nepal è un paese buddista, ma Natale è Natale, anche lì. Certo, non ha la connotazione religiosa che può avere per noi; per loro è semplicemente la festa di Babbo Natale… che porta i doni 😊
Del resto questo è il messaggio che trasmettono film e tv.

Abbiamo cercato di spiegare loro cos’è realmente il Natale e perché venga festeggiato nei paesi cristiani. Onestamente non so quanto abbiano capito 😂
La vigilia di Natale abbiamo chiesto a tutti i bimbi di fare un disegno, e abbiamo ottenuto dieci fogli con disegnato Babbo Natale 🎅

E la mattina… a sorpresa per tutti i bimbi, un pacchetto incartato con fogli di giornale. Ognuno con il suo nome sul pacchetto.
La gioia di questi bambini nello scoprire che Babbo Natale era passato anche da loro è indescrivibile. Salti di gioia, urla di felicità, corse senza fine da un capo all’altro della tavola alla ricerca del loro pacchettino. La gioia allo stato puro 😊 È indescrivibile.

Quando aprono i pacchetti scoprono che per ognuno di loro c’è un libro e un sacchettino di dolci. Urla di felicità e entusiasmo 😂
Sono tutti felici di avere il loro libro personale. Loro. Non condiviso. Un libro di loro proprietà 😍
E i dolci… beh… quelli sono sempre graditi 😂 C’è chi si butta sui dolci e passa la giornata con il lecca-lecca in bocca e chi invece ci dice che non vuole mangiarli subito ma conservarli per gustarli pian piano.

Abbiamo anche una busta di palloncini da gonfiare per creare atmosfera di festa. Sui palloncini c’è scritto “Buon Compleanno” ma a nessuno importa ovviamente 😉

Non poteva mancare il pranzo di Natale!!! Al posto del solito Dhal Bat (riso in bianco con un po’ di verdura e curry) abbiamo preparato piattoni di sandwich e pane con Nutella 😂 Una festa 😂
Pensare ai loro volti quando hanno chiesto se potevano finire il barattolo di Nutella… dita e cucchiaini direttamente nel barattolo.
Che giornata 😍

Un altro bel regalo di Natale arriva anche da un nostro amico, Claudio, che proprio in quei giorni era in viaggio a Kathmandu con “avventure nel mondo”.
Claudio fa una colletta con i suoi compagni di viaggio e raccimola abbastanza soldi per regalare all’orfanotrofio uno scalda acqua istantaneo per la doccia.
Eh si… fino ad ora la loro doccia è sempre stata con acqua fredda, con relative urla di panico e fuggi fuggi generale. Ed ora, hanno la doccia calda 😊

Ho ricordi davvero belli di quella giornata. Un Natale incredibile. A volte basta davvero poco per vedere dei bambini felici 😊

…continua…

Commenti chiusi