Santiago de Compostela: i vostri messaggi

La sera, dopo la visita al famoso “Portico della Gloria” della Cattedrale – finalmente restaurato e visitabile – abbiamo appuntamento con Don Fabio, il prete italiano che si occupa dei pellegrini suoi connazionali e che officia la Messa del Pellegrino in italiano.

A Don Fabio spieghiamo che con noi, in questo Cammino, abbiamo portato lettere e messaggi, che voi ci avete affidato. Parte di queste lettere vorremmo fossero benedette.

Don Fabio ci spiega che, solitamente, queste lettere vengono lasciate 24 ore nella cripta del Santo.
Poi, una volta a settimana, durante la messa, verranno fatti i nomi, uno a uno, degli autori dei messaggi, ed infine tutti i messaggi vengono bruciati.

Siamo in piazza, al buio, con il rintocco un po’ cupo delle campane e una strana luce che illumina la Cattedrale.
Siamo felici che esista una procedura specifica per i vostri messaggi.
Con trepidazione apro la scatola che abbiamo portato con noi in questo Cammino, e passo a Don Fabio le vostre lettere e i vostri messaggi.
Ora sono nelle sue mani ❤

Rientriamo nella Cattedrale, il cui interno è in fase di restauro. L’unica zona visibile e visitabile è l’altare e la cripta. Qui accendiamo due candele, con i nostri sogni e i vostri sogni.

Sono momenti e attimi strani, carichi di forti emozioni, difficili da spiegare.
Forse il buio e le luci soffuse, forse il silenzio e la solitudine che aleggia dentro e fuori la cattedrale, forse la consapevolezza dell’essere stati i “custodi” di sogni importanti e profondi… a livello spirituale in questo momento ho quasi una piccolissima lucina di fede, come se davvero questo fosse un momento e un luogo magico dove i sogni possono realizzarsi.

Sento il cuore carico di emozioni forti.
A tutto ciò si aggiunge anche un dolore: oggi abbiamo avuto notizia della morte improvvisa di un caro amico. Un amico sempre allegro e dalla risata contagiosa, che ora non c’è più😢

Serenità e Dolore si mescolano in qualcosa che non so definire o spiegare, non a parole.

I messaggi per Santiago sono stati consegnati.
Ma la scatola non è ancora vuota. Al suo interno ci sono ancora tantissimi messaggi. I messaggi di chi ci ha chiesto di portarli all’oceano.
Domani ci rimetteremo in Cammino, verso Muxia, verso il Santuario della Virgin de la Barca, verso l’oceano e le sue onde violente ❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.