Cammino Muxia: Santiago – Negreira

Giorno 50 – Cammino Muxia: Santiago – Negreira
Km tappa 20 – km totali 1267 – Passi 2.303.364

La mattina ci alziamo presto, pronti per lasciare Santiago e metterci in Cammino verso l’oceano.
Ma prima di partire abbiamo un “appuntamento” 😍
Ieri sera è atterrata a Santiago una nostra cara amica, LauraM, insieme ad una sua amica, Rossana.

Chi ci segue da più tempo ricorderà che, quando un paio d’anni fa camminammo da Bergamo a Santiago, un gruppo di donne dell’Associazione “Cuore di Donna” e un gruppo di amiche ci raggiunsero 50 km prima di Santiago per camminare con noi le ultime due tappe e raggiungere tutte insieme Santiago.
Ebbene, LauraM, era una di queste amiche 😍
Due anni fa camminò con noi verso Santiago… e ora camminerà con noi verso l’oceano.

Aspettiamo LauraM e Rossana davanti alla cattedrale. Un sacco di abbracci, un po’ di foto, un po’ di informazioni e tante emozioni. Sono tutte due cariche ed entusiaste 👍
Noi partiamo… mentre loro visiteranno un po’ Santiago e partiranno tra qualche ora.
Ognuno con il proprio passo… ognuno per la sua strada… ognuno con il proprio Cammino. E ci rivedremo stasera in ostello 😉

È la quarta volta che camminiamo la tratta Santiago-Negreira, eppure ogni volta sembra la prima volta. Dettagli che non ricordavamo o che avevamo dimenticato. L’odore dell’eucalipto è ciò che più mi affascina. Questi boschi surreali, dai quali non mi stupirei di veder sbucare un elfo o una fata 😍

A Negreira solitamente dormiamo nell’Albergue della Xunta, ma negli ultimi mesi sembra ci sia un’infestazione di “bedbugs”, le terribili “cimici del letto”, tanto temute da tutti i pellegrini.
Facciamo qualche telefonata e scopriamo che negli ultimi due mesi l’ostello è stato fumigato e disinfestato ben tre volte. Ora il problema “sembra” risolto e si “spera” che tutte le cimici e uova siano morte.

Troppi “forse” per i nostri gusti.
Decidiamo di andare in un ostello privato 😜
E finiamo in un ostello, resort, fattoria didadittica, che al prezzo di un ostello ci mette a disposizione un alloggio bellissimo, con camino, cucina imperiale, visita agli animali della fattoria (maiali vietnamiti, alpaca, pavoni, cavalli, fagiani reali, e il maialino, Anton, che doveva essere premio della lotteria natalizia del paese, ma che nesauno ha vinto (per farne salamini) ed ora vive felice qui😂).

Quando LauraM e Rossana ci raggiungono, stanche ma felici, improvvisiamo una cena tutti insieme. A noi si uniscono anche Steve, un signore inglese, e Yun, una ragazza coreana.
Si passa dall’inglese all’italiano. Si condividono le emozioni della giornata. Si mangia. Si beve. Ci si rilassa.
Felici.

Ma come è andata la prima giornata di Cammino di LauraM e Rossana? 😉
Lascio che siano loro a raccontarvelo… con le loro parole… con gli occhi di chi è al primo cammino, con tanta voglia di condivisione.
Domattina troverete online il racconto del loro primo giorno 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.