Via degli Dei – Tappa 2

Tappa relativamente corta e facile. Alle due già eravamo arrivati a Madonna dei Fornelli.
Abbiamo deciso di fermarci qui e rilassarci nel piacevole parco che l’Albergo Poli mette a disposizione gratuitamente ai camminatori con tenda.

Durante il Cammino Marco, Bacelix e Tommaso proseguono con le loro battute un tantino “idiote” 😂
Certe volte sembrano degli adolescenti in gita scolastica 😱

La più gettonata tra ieri e oggi è la battuta di Bacelix, che ogni volta che incontriamo delle donzelle inizia il suo rituale di corteggiamento 😂
“Buongiornoooo! Mi avevano detto che questa era la Via degli Dei… ma io qui vedo solo Dee” e fa gli occhietti dolci 😂

Peccato che ogni volta che Bacelix tenta la battutina, Marco lo prenda in giro svelando alle fanciulle che quella è già la decima volta che ci prova 😂

Che dire della tappa di oggi?
Metà tappa è su asfalto, fino a Monzuno, mentre la seconda parte è su sentieri che attraversano faggeti e castani. Carino, ma abbastanza monotono 😊
Me ne rendo conto dal fatto che faccio pochissime foto di paesaggi.

Ma, se i paesaggi non sono nulla di speciale, al contrario l’ospitalità della gente è incredibile.
Spesso la gente in macchina si ferma per chiederci se stiamo andando a Firenze e ci augura un buon proseguimento.

Oggi poi, mentre eravamo seduti fuori da un casolare a fare una pausa è uscita una signora e gentilmente ci ha offerto il caffè 😊Dopo pochi minuti è arrivata con anche quattro fette di torta 😊
Ci ha salutato con l’invito a ripassare da lei, se mai ripasseremo da lì 😊

Nei miei ultimi diari ho scritto spesso che l’ospitalità sulla Greater Patagonian Trail, o sul cammino Bergamo-Santiago, sono stati incredibili.
Ebbene… posso aggiungere che anche qui in Emilia-Romagna, sulla Via degli Dei, l’accoglienza e gentilezza delle persone sono meravigliose ❤

Commenti chiusi