Via degli Dei – Tappa 1

Sveglia alle 4:30. Il tempo di bere un caffe rapido e poi via… verso la stazione di Bergamo per prendere il treno per Bologna.

Alle 8:45 siamo a Bologna. Treno puntualissimo👍
Appena scendiamo dal treno iniziamo a camminare per raggiungere Piazza Maggiore, dove recuperiamo la Credenziale della Via degli Dei, e da cui parte ufficialmente il Cammino.

Attraversiamo Bologna, sotto i bellissimi porticati, e Bacelix non resiste all’acquisto di una cassata siciliana, che divora in pochi secondi.

Ci aspetta una salita impegnativa verso San Luca, con tanti scalini, ma molto bella 👍
E da lì, sentiero, che dopo pochi chilometri diventa un immenso pantano 😱 Per fortuna seguiamo il sentiero alto, rispetto a quello che costeggia il Reno, e si passa.

Strada facendo incontriamo un altro camminatore, Tommaso, di Treviso, e facciamo gruppo.

La giornata è caratterizzata da risate e prese in giro. Non so come Bacelix faccia a sopportare tutte le battutine di Marco 😂

I chilometri sono tanti, ma ciò che pesa è il caldo. C’è una cappa di umidità incredibile… siamo sudatissimi e pieni di polvere.

Quando ormai mancano pochi chilometri, ci si pone una svelta difficile: salire o no al Monte Adone?
Potremmo tirare dritto e in venti minuti raggiungere il paese, oppure seguire il sentiero ufficiale e salire fino in vetta. Ne vale la pena?
Ci dicono che è un paesaggio bellissimo! Imperdibile!! Vale tutta la fatica… dicono…

Non siamo molto convinti. Per nulla… ma alla fine saliamo.
Una bella sgroppata e siamo tutti stanchi.
Arrivati in cima… che dire? Bello… Si… ma definirlo “imperdibile”. Insomma… punti di vista 😂
Il parere di tutti e quattro è che non valeva la fatica di salire 😂

Discesa… e finalmente raggiungiamo il paese, dopo 36 km di cammino, dice il GPS.

E stasera montiamo la tenda dietro il campo sportivo drl paese.
Una bella dormita… E domani si riparte 😘

Commenti chiusi