Tappa 5: Milano-Binasco (19 km) – (112km)

Riprendiamo il diario da ieri sera, quando la stanchezza ha avuto il sopravvento e sono crollata addormentata. Mi spiace essere così stanca la sera, perché mi sembra di non dedicare abbastanza del mio tempo alle famiglie che ci stanno ospitando… ma purtroppo sento il corpo che reclama piu ore di riposo rispetto al solito.

Alle 8:30 siamo in Piazza Duomo, in attesa di alcuni gruppetti di persone che nei giorni scorsi hanno scritto che si sarebbero uniti a noi per la tappa odierna. Aspetta… aspetta… ma nella foto di gruppo siamo solo in tre. Purtroppo per una serie di vari motivi tutti i gruppetti hanno dovuto cancellare.

All’improvviso vediamo arrivare con passo deciso verso di noi un ragazzo con valigetta, ci saluta e si presenta come Paolo: “Piacere di conoscervi! Io stasera finisco verso le 18:30, queste sono le chiavi di casa. Quando arrivate a Binasco, entrate pure, mettetevi comodi, sul tavolo c’è un pc se vi serve… rilassatevi… poi appena finisco il lavoro vi raggiungo a casa”. Gentilissimo e estramamente accogliente.

Ci facciamo dare indicazioni su come raggiungere casa, lo ringraziamo, e poco dopo iniziamo la tappa del giorno.

Passa circa una mezz’ora e arriva un messaggino su Telegram da parte di Claudio che scrive: “Ci vediamo stasera!”

Paolo… Claudio… ecco le chiavi.. Claudio… Paolo… ci vediamo stasera…. Paolo??? Claudio??? Fermi tutti! C’è qualcosa che non mi torna!! Ma chi è che ci ospita questa sera? Paolo o Claudio? Togli il cellulare… controlla le chat e i messaggi privati dei giorni passati… Io ho sempre parlato con Claudio. Ma quindi Paolo chi è?

“Marco, può essere che io ho parlato con Claudio e accettato la sua opitalità e tu hai parlato con Paolo e ti sei messo d’accordo con lui per dormire a casa sua a Binasco?”

Momento di panico e ansia totale! Che casino ho combinato? La cosa che più mi preoccupa è che due persone si sono offerte di darci ospitalità per la sera, ospitalità che nasce dal cuore, dalla volontà di darci una mano e un aiuto… che hanno piacere di averci con loro per la sera… e adesso ad uno dei due devo dire che non andrò da lui… in qualche modo mi sento in colpa per questa cosa…

Alla fine, dopo aver chiamato Claudio e aver chiamato Paolo, scopro che il tutto è nato da un messaggino interpretato male. Paolo ci aveva scritto un messaggio dicendo che ci avrebbe aspettati in Piazza Duomo… ma io credevo “per accompagnarci per la tappa odierna”.. mentre lui intendeva “per offrirci ospitalitá”. Certo… se non avessi confuso Paolo con Claudio avremmo chiarito subito…

Tranquilli, per domani mi segno nome e cognome della persona che ci ospita!!! Promesso!!!

Ora che il mistero è risolto siamo già fuori Milano. La tappa è relativamente facile. Siamo partiti in tre, ma pochi km dopo già siamo in quattro. È una camminata tranquilla e finalmente la pioggia ci ha abbandonatie senza pioggia inizio a scattare molte più foto che nei giorni precedenti. Costeggiamo il naviglio pavese ed è impossibile perdersi. Senza quasi rendercene conto arriviamo alle soglie di Binasco, dove Claudio e la moglie Desiree, con mamma Mimma ci stanno aspettando. Visto che brava, ricordo il nome di tutti e tre! Magari l’errore di stamattina aiuterà a ricordare i nomi in futuro? chissa…

Irene e Marco ci salutano per tornare a Milano dalla loro piccola Gaia, con la promessa che ci raggiungeranno per il Ponte dell’8 Dicembre per fare qualche altra tappa con noi.

Noi invece andiamo alla ricerca di un Parroco per farci timbrare la Credenziale. Il Parroco è altrove per un funerale. Tentiamo allora con il Comune, ma tutto l’ufficio comunale è in riunione. Ce la faremo ad avere il timbro?

Un po’ di attesa e a termine riunione sulla Credenziale abbiamo un bel timbro del comune di Binasco con tanto di protocollo!!!

E ora siamo qui tranquilli a casa di Claudio a sistemare le foto del giorno, in attesa che Paolo passi a ritirare le chiavi di casa sua, che ovviamente sono ancora nel mio zaino. Che casino 😀

Ma ora che il mistero è risolto devo dire che mi rende davvero felice vedere quante belle persone ci sono e stiamo incontrando! Paolo che arriva così, all’improvviso, e ci dà le chiavi di casa sua.. aprendoci la porta della sua casa… Claudio e Desiree che ci ospiano stasera… Marco e Irene che ieri hanno dormito sul divano pur di offrire a noi il loro letto comodo… anzi… comodissimo. Che dormita che mi son fatta!

Questo cammino si sta rivelando favoloso, non per la strada percorsa, ma per le persone incontrate durante questa strada!

 

 

6 commenti:

  1. A dir poco grandi. È in questi momenti che si incontrano persone fantastiche.grazie per le foto, mi sembra di stare con voi in questa indimenticabile esperienza!

  2. Bravissimi una avventura incredibile quella che state facendo

  3. Bravi…. Marco e Laura siete fantastici. vi auguro buon cammino…(io al vostro posto sarei andato in bicicletta…meno faticoso almeno per i tratti in discesa)…a parte gli scherzi vi mando un forte abbraccio ciao e arrivederci.

  4. siete ammirevoli,vi seguirò virtualmente ogni giorno,braviii e buon vammino!

  5. Sono contenta di vedere che tutto procede bene……
    a parte il tempo
    a parte gli errori di “prenotazione in hotel”
    Forza Laura e Marco, vi tengo d’occhio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.