Castello di Karak

Siamo così abituati a svegliarci all’alba, per sfruttare al meglio le poche ore di luce, che oggi che potremmo dormire ci svegliamo comunque prestissimo. Giornata di pausa per visitare il Castello di Karak. Edificato dai crociati nel 1161, divenne una delle roccaforti più importanti nella guerra contro gli infedeli. La fortezza è un dedalo di sale dalle volte in pietra…

Continua a Leggere

Non riusciamo a proseguire 😰

No, non perché siamo stanchi o il terreno è troppo difficile. Non riusciamo a proseguire perché passiamo più tempo seduti a bere té e caffè che a camminare 😱 Spesso rifiutiamo, ma vediamo che ci restano male. Ma cavoli, se dovessimo accettare tutti gli inviti, riusciremmo a fare solo pochi chilometri al giorno. È un’ospitalità così strana che facciamo fatica…

Continua a Leggere

Eccoci a Karak

La mattina riusciamo a ricongiungerci al sentiero del Jordan Trail. Ormai mancano solo una ventina di chilometri a Karak, grossa cittadina della Giordania, famosa per il suo castello. Questi ultimi chilometri sono quasi tutti su strada, attraversando piccoli conglomerati urbani. In cielo nubi nere e scure continuano a troneggiare, accompagnate da un vento gelido. La temperatura è scesa e camminiamo…

Continua a Leggere

Wadi Mujib

La notte ha piovuto e altri temporali sono in arrivo. Al momento il cielo è blu, ma per il pomeriggio altre piogge sono attese. Ci troviamo di fronte ad un grosso dilemma: scendere in fondo al Wadi Mujib e poi risalirlo, seguendo la traccia del Jordan Trail oppure improvvisare e seguire una traccia alternativa che ci permetta di aggirare il…

Continua a Leggere

Appuntamento su “Radio Popolare”

Lunedi, del 10:35 in poi, saremo in collegamento con “Sulla Via”, il programma di Radio Francigena in onda a Radio Popolare …connessioni permettendo 😉 Segnatelo sull’agenda… e collegatevi! A presto 😘

Continua a Leggere

Andiamo a cercare l’oro? 😂

Si parte per la discesa verso Wadi Hidan, il secondo dei tre Wadi. Discesa facile perché segue un vecchio sentiero abbandonato e quindi non serve controllare il GPS ogni cinque minuti. Quasi rilassante seguire un trail e sapere dove stiamo andando 😉 Il fondo del canyon è molto ampio e coltivato, con varie tende beduine sparpagliate nella valle. Mentre iniziamo…

Continua a Leggere

Si riparte… verso la Sezione 4

La mattina ci alziamo presto per cercare un passaggio e tornare sul Jordan Trail. Stiamo iniziando la Sezione 4, considerata la più impegnativa e difficile di tutto il Trail, durante la quale si attraverseranno ben tre “wadi” (canyon/vallate) uno dopo l’altro. Insomma… il solito scendere a valle e poi risalire 😂 Benvenuti in Giordania 😂 La discesa è impegnativa ma…

Continua a Leggere

Ma quanto è salato? 😂

Ci concediamo due giorni di riposo sul Mar Morto. Siamo spossati. Piedi, gambe e schiena non fanno male, ma noi siamo senza energie. La prima notte dormiamo 14 ore filate. Abbiamo bisogno di riposo. La mattina voglio fare il bagno nel Mar Morto. Sperimentare se davvero si galleggia così facilmente 😊 Trovare una spiaggia pubblica è quasi impossibile. Tutta la…

Continua a Leggere

Verso il Mar Morto

Questa è l’ultima tappa della Sezione 3. Anche oggi si è completamente off-trail, nessun sentiero o traccia da seguire, se non il GPS. Rocce, terreno arido, colline e colline. Arrivati in cima si scende, si attraversa il fiume in secca, e si risale. E si riscende, per poi risalire. Un po’ seguiamo il GPS, un po’ andiamo a naso, seguendo…

Continua a Leggere