Ultimo dell’anno in compagnia

Piove tantissimo e non accenna a smettere.
Con in mente l’avvertimento dei due sudafricani riguardo alla mancanza di posti dove mettere la tenda in questa parte di Carretera Austral, decidiamo di chiedere un passaggio per arrivare nel punto finale del settore della GPT che abbiamo saltato e che percorreremo a Marzo.

Il problema è che su questa strada terribilmente “trafficata” passano due ore prima che passi un’auto.
Tiriamo fuori il dito… e la macchina si ferma 😊
Chiediamo se gentilmente ci possono portare un poco avanti.

Oscar e Marlin sono una coppia di insegnanti di Porvenir. In vacanza stanno percorrendo questa strada per andare a Chiloè, loro città nativa, dove passeranno le vacanze estive.
Simpatici e chiacchieroni, ci raccontano che nei giorni scorsi hanno conosciuto altre due coppie di cileni in vacanza e hanno fatto gruppo.
E adesso stanno facendo delle tappe insieme.

Dopo pochi chilometri la Carretera Austral si interrompe. Bisogna attendere un traghetto che porti dall’altra parte del lago. E il traghetto transita solo quattro volte al giorno.
Mentre attendiamo il traghetto, ecco arrivare le altre due coppie di amici.
Hugo, con moglie e figlie, è un ufficiale dell’esercito cileno. Victor, con moglie, è un ufficiale dell’aeronautica.
Sono un gruppo allegro e simpaticissimo 😊

Considerato che la destinazione finale del giorno è la stessa, ci invitano ad aggregarci al loro gruppo, e percorrere con loro la deviazione a Caleta Tortel e poi stasera festeggiare insieme l’ultimo dell’anno.
E sia!!! A noi va benissimo 😉
Per oggi, da camminatori diventiamo turisti 😉

Caleta Tortel è un villaggio molto particolare, pubblicizzato in tutti i volantini per le sue passerelle sull’acqua. Anziché collegare le varie abitazioni del paese con strade e sentieri, a Caleta Tortel hanno costruito passerelle di legno, sia sulla terra che sull’acqua.
Originale, ma basta un’oretta per visitarlo 😊

La cosa assurda è che tutto è chiuso!!!
Le bimbe di Hugo hanno fame, ma è impossibile trovare un ristorante aperto.
Per fortuna nello zaino noi abbiamo cibo per una settimana. Lo zaino pesa… ma almeno il contenuto serve a qualcosa 😂

E poi via… verso Cochrane.
Boschi infiniti si alternano a laghi e fiumi dal colore azzurro brillante.
I paesaggi, visti dal finestrino dell’auto, scorrono rapidi.
È come vedere un film a velocità accellerata 😊

A Cochrane troviamo un alloggio tutti insieme e poi usciamo a cena nell’unico ristorante aperto.
Alle 22 già la cena è finita e ce ne torniamo in albergo in attesa di stappare una bottiglia di champagne.

Si brinda, ci si abbraccia, si festeggia… e all’una siamo già tutti così stanchi che ce ne andiamo a letto a dormire😂
Festeggiamenti finiti!!!
E Buon Anno a tutti ❤❤❤

Commenti chiusi