Tappa 8: Donoratico – Rosignano (21 km)

Prima di partire per la tappa odierna, Italo accompagna ad ammirare il famoso “Viale dei Cipressi”, un rettilineo di circa cinque chilometri, chiuso ed ombreggiato su entrambe le sponde laterali da una fila di fittissimi cipressi secolari. Il Viale è stato reso celebre da Giosuè Carducci, che per molti anni visse proprio in questa zona, nel famoso componimento poetico “Davanti San Guido”.
La vista ha un che di meraviglioso: questo Viale infinito, che si perde nel nulla, e questi cipressi immensi, che si innalzano verso il cielo… ha un qualcosa di mistico.

Bene, si parte! La tappa di oggi è una tappa facilissima, sia per i pochi chilometri che per il terreno: si parte dal mare, si arriva al mare… e questa volta non si sale su nessuna collina 😂Oggi si costeggia il mare.
Infatti per tutta la tappa passeggiamo tra pineta e spiaggia. Un po’ nella pineta per ripararci dal sole ed avere un terreno facile su cui camminare, un po’ in spiaggia per godere del panorama marittimo, nonostante la sabbia non sia proprio un terreno facile su cui camminare.

A fine tappa attraversiamo le famose “Spiagge Bianche” di Rosignano. Sembra di essere davanti ad paesaggio tropicale, con sabbia bianchissima e mare azzurro cristallino.
L’insolito colore della sabbia è conseguenza di anni di lavorazione e degli scarichi di carbonato di calcio da parte di un impianto del gruppo Solvay a circa un chilometro dalla costa.
Fare il bagno in queste acque cristalline forze non è così magico come potrebbe sembrare 😂 ma camminarci oggi, con questo piacevole sole di maggio, è davvero bello.

Arriviamo a fine tappa un po’ rossi e un po’ abbronzati. A fine cammino avremo polpacci, braccia e naso abbronzati… e piedi bianchissimi 😂😂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.