In sogno con Jan Dudeck

Mi sono svegliata stamattina con un pensiero radicato in testa: “ricordati il sogno di questa notte – ricordati il sogno di questa notte – ricordati il sogno di questa notte “😱

Sono su un sentiero di montagna vicino ad un rifugio vecchio ed abbandonato.
Con noi c’è Jan Dudeck, il creatore della Greater Patagonian Trail.
Siamo seduti su una panca di legno tutta traballante e Jan Dudeck mi chiede: “Allora, dopo tre mesi, cosa ne pensi della Greater Patagonian Trail, rispetto alle aspettative che avevi?”

Nel sogno parto con un monologo assurdo, per risponde alla domanda 😱.

E mentre con il mio monologo rispondo a Jan, nel sogno penso: “Domattina devo assolutamente ricordarmi di questo sogno, e parlarne nel blog”.

Probabilmente ero in una fase di dormiveglia, perché la mattina ricordo perfettamente il sogno, i pensieri che avevo nel sogno, e la risposta data a Jan 😂

Jan: “Allora, dopo tre mesi, cosa ne pensi della Greater Patagonian Trail, rispetto alle aspettative che avevi?”

Io: “Sai, Jan, è curioso il modo in cui hai formulato la domanda. Non mi hai chiesto cosa penso della GPT, mi hai chiesto cosa ne penso rispetto alle mie “aspettative”.
Tutto ruota intorno a questa parolina: aspettative.
Le aspettative che ti portano ad immaginare una cosa in un certo modo, a visualizzare e crearti un’immagine tutta personale di ciò che troverai, ad idealizzare e rendere spettacolare un’esperienza, prima di viverla realmente.”

E nel sogno, con Jan che mi guarda e si limita ad annuire, proseguo con il mio monologo. E continuo a pensare: “Ricordati tutto e domani scrivilo” 😐

“Dunque, Jan, la GPT si è rivelata completamente diversa da ciò che mi aspettavo. Sotto certi aspetti mi sono trovata insoddisfatta e le aspettative sono state disattese. Sotto altri aspetti la realtà è stata meglio delle aspettative 😊.

Io mi aspettavo la GPT come un “cammino”. Certo, un po’ più difficile di un cammino normale… ma comunque un “cammino”. Noooo… caspiterina… altro che “cammino” 😱questo è un trekking di montagna costante, giorno dopo giorno 😱. Fare 30 km di cammino ogni giorno non è un problema; fare 20 km di trekking, in montagna, di sentieri orrendi, con frane e fiumi… no… le mie aspettative non prevedevano questo.

Poi, io so che che tu ci avevi avvisato che spesso la GPT passava per proprietà private. Nella mia testolina immaginavo un cancello e a fianco una casetta con i proprietari a cui chiedere il permesso per entrare.
“Scusi… noi staremmo percorrendo la GPT. Il sentiero passa di qui. Possiamo entrare?” 😊
Eh no!!! I cancelli ci sono, i cartelli di “proprietà privata” anche, ma nessuno a cui chiedere il permesso.
Più volte abbiamo scavalcato i cancelli e ci siamo intruffolati. E questo non mi piace. È stata una sensazione bruttissima.
Anzi, fondamentalmente questo aspetto della GPT, passare da proprietà private, lo odio.
La proprietà privata è “privata”. Io non ci voglio passare!

Altro errore nelle mie aspettative: credevo di poter scegliete facilmente quale traccia seguire tra le decine di opzioni che la GPT fornisce. Invece no 😱
Ho decine di opzioni, ma nessuna informazione per decidere qualche opzione scegliere. E anche qui, in loco, è quasi impossibile capire dove passerà quel sentiero e cosa ti troverai davanti.

Per quanto riguarda i paesaggi invece… la realtà è definitivamente migliore delle aspettative.
Mi aspettavo montagne, boschi e laghi. Invece mi sono trovata in vallate spettacolari, con lagune meravigliose, ghiacciai che si rispecchiano nelle lagune, cordigliere mozzafiato, valli lunari, cascate che nascono da ghiacciai, vulcani, distese laviche… Molto, molto meglio e spettacolare di quanto mi aspettassi 😍

Altro aspetto che ha superato le aspettive sono le “persone”. Sapevo che i cileni e gli argentini sono persone accoglienti e calorose. Ma la generosità, la voglia di aiutare, l’accoglienza e il supporto fornito sono andati molto oltre le aspettative. Gente che ci ha aperto le porte di casa, offerto cibo, passaggi,… così… senza conoscerci… solo per solidarietà e voglia di dare.
Definitivamente oltre le aspettative 😊

Quindi, facendo un po’ un di calcoli e medie, cosa ne penso della Greater Patagonian Trail, rispetto alle mie aspettative? 😂
Bella! Spettacolare! Indimenticabile!
Anche se con tanti “ma” e “forse” 😉

La prossima volta… niente cammini su “proprietà private”. Ok? 😂 E niente sogni assurdi che mi rovinano il sonno 😂

20180217_083208-01-2160x1620

Commenti chiusi