BIVO: perfetto sostituto dei pasti

Uno dei problemi fondamentali da affrontare quando si intraprende una spedizione come la nostra è quello dell’alimentazione. Come coadiuvare una alimentazione bilanciata, le calorie e un peso contenuto durante un trekking?
Siamo venuti a conoscenza di BIVO grazie al canale YouTube di PeschoAnvi che ha subito visto le potenzialità del prodotto in ambito outdoor.
Abbiamo subito contattato l’azienda che non ha esitato a fornirci una dozzina di confezioni per poterne valutare l’utilizzo nella nostra spedizione in SudAmerica.

Ma cos’è BIVO?
Il sito www.bivo.it lo spiega bene:

“Bivo è un alimento completo che fornisce al tuo organismo l’equilibrio nutrizionale della dieta mediterranea.
Bivo è il primo complete food italiano, pronto in 10 secondi e disponibile in 3 deliziosi gusti.
Bivo non sostituisce la tua dieta ma è l’alternativa ideale quando hai bisogno di nutrirti in modo veloce, completo, salutare, senza rinunciare al gusto.
Bivo è il cibo scelto dagli amanti del trekking (e non solo), perchè in qualsiasi situazione fornisce l’energia e l’idratazione di cui il tuo corpo necessita.”

Sostanzialmente è un sostituto del pasto con la consistenza di un frullato che dovrebbe avere gusto neutro, caffè o frutti di bosco.
Basta versare il contenuto della confezione nel comodo shaker con acqua fredda e agitare, nel giro di pochi secondi è pronto!
Il prodotto è a base di avena ma include semi vari per fornire anche una buona dose di micronutrienti che bilanciano almeno in parte la carenza di cibo fresco.

…e ora le nostre considerazioni
Abbiamo portato con noi ben 30 confezioni di BIVO dopo averlo provato durante diverse escursioni di allenamento.
Lo abbiamo usato come colazione per fornirci energia per iniziare la giornata di trekking (una confezione fornisce circa 700 calorie), come snack quando la giornata si faceva impegnativa e ci sentivamo senza forze e durante le giornate di pioggia quando non potevamo cucinare: in tutti questi scenari si è dimostrato perfetto!
Inoltre, cosa molto importante, lascia un senso di sazietà per diverse ore durante le quali fornisce energia gradualmente…non è quindi da confondere con i gel a base di maltodestrine che forniscono energia immediata ma di breve durata.
Altro scenario di utilizzo è quello dell’emergenza: rimanere bloccati in montagna senza cibo per colpa del maltempo è una eventualità da non sottovalutare in Patagonia e non vogliamo farci trovare impreparati.

La versione di BIVO 1.0 che ci ha accompagnato sulla GPT aveva margine di miglioramento (consistenza e flavour prima di tutto) che l’azienda ha provveduto a risolvere nella versione 2.0 appena rilasciata sul mercato al gusto neutro, mango e cocco.
Nella nuova versione è stato anche migliorato il packaging riducendo la razione a 400 calorie rendendolo più adatto come snack da consumare più volte nella giornata.
Non vediamo l’ora di provarlo e condividere con voi le nostre osservazioni!

Lo portiamo ancora?
Assolutamente! La comodità di avere un pasto equilibrato pronto in pochi secondi senza neppure accendere il fornelletto, il senso di sazietà e il poco ingombro sono tutti elementi che a nostro avviso lo rendono perfetto come cibo da escursione e anche da tenere in fondo allo zaino come razioni di emergenza.

Commenti chiusi